Fiorentina e Inter, deluse a confronto

Poteva essere la partita del sorpasso (della Fiorentina sull’Inter), poteva riaccendersi una fiammella per le speranze di qualificazione europea per i viola, poteva… Ma la sconfitta con l’Empoli ha smorzato un’altra volta gli entusiasmi nei tifosi viola, riducendo la partita di sabato sera ad una come tante, troppe, gare pressochè inutili in questo finale di campionato scialbo e noioso. Peccato…

Per onor di cronaca ripassiamo comunque i numeri dei precedenti fra le due squadre.

Fiorentina e Inter si sono affrontate 79 volte all’Artemio Franchi di Firenze: in 28 occasioni sono stati i viola ad assicurarsi la massima posta in palio, mentre per 32 volte le due squadre si sono aggiudicate un punto a testa. Infine i nerazzurri hanno potuto festeggiare il successo lontano da San Siro per 19 volte.
Nella stagione 2012/2013 è stato un trionfo viola: due doppiette di Ljajic e Jovetic sbriciolarono l’Inter di Andrea Stramaccioni, che di lì a breve sarebbe caduta in una crisi tremenda che la portò direttamente al nono posto in classifica. A nulla servì, infatti, il gol allo scadere di Antonio Cassano, che servì soltanto per fissare il punteggio sul definitivo 4-1. Per quanto riguarda l’incontro della stagione 2013/2014, invece, Mazzarri ebbe più fortuna del suo predecessore: il vantaggio di Palacio venne pareggiato da Cuadrado a inizio ripresa, ma dalla panchina fu Mauro Icardi a risolvere la partita, seppur partendo da posizione irregolare. Nel penultimo scontro diretto tra le due formazioni, la viola rifilò un sonoro 3-0 ai nerazzurri grazie alle reti di Babacar, Cuadrado e Tomovic, mentre l’ultimo precedente, datato 15 febbraio 2016, si è concluso con la vittoria in rimonta dei viola per 2-1, grazie alle reti di Borja Valero e Babacar (nella foto sopra), mentre i nerazzurri erano passati in vantaggio con Brozovic.

L’ultimo pareggio al “Franchi” fra le due squadre risale al 2012, e precisamente al 22 aprile, la stessa data in cui la partita viene disputata quest’anno: terminò 0-0, mentre era cominciata con un minuto di silenzio in memoria di Piermario Morosini, scomparso il giorno avanti sul campo di Pescara. La Fiorentina ebbe l’occasione per vincerla, la partita, ma Ljaijc dal dischetto non riuscì a battere Julio Cesar e il risultato non si sbloccò. A distanza di 5 anni, nessun superstite in maglia viola di quella squadra, mentre rispetto alla vittoria dell’anno scorso, per 9/11 la formazione-base è la stessa.

La squadra di viola ha realizzato 114 gol contro i rivali nerazzurri, che hanno fermato il conto a 85 reti in 77 precedenti. Entrambe le squadre hanno mostrato una leggera propensione a segnare maggiormente nella ripresa (rispettivamente 61 e 50 gol) rispetto ai primi 45 minuti degli incontri (53 e 34).

S.N.