Fiorentina – Inter: da mangiarsi le mani!

Con la colomba…Pasqual(e) ancora sullo stomaco per la brutta sconfitta con l’Empoli, i tifosi della Fiorentina si rosicchiano le unghie e masticano amaro per i risultati di questo fine settimana! La vittoria contro l’Inter, sia pure rocambolesca e tutto sommato simbolo di una stagione vissuta sulle montagne russe di un luna park, ha riacceso le ultime illusioni  di arrivare fra le prime sei. E per completare la domenica dei rimpianti, ecco anche la sconfitta del Milan, che consente ai viola di guadagnare in un colpo solo tre punti su entrambe le milanesi. Troppa grazia, ma servirà?

E pensare che sarebbe stato sufficiente aver battuto l’Empoli una settimana fa, per trovarci oggi davanti all’Inter e appaiati al Milan, in una posizione favorevolissima e soprattutto inaspettata fino a poche settimane fa. Com’è strano il calcio…ma proprio questa stranezza lo rende sempre affascinante, nonostante i tanti lati negativi che progressivamente stanno allontanando tanti appassionati non solo dagli stadi ma anche dalla passione per lo sport che un tempo monopolizzava l’attenzione di quasi tutti gli italiani.

Mancano ormai solo cinque giornate alla fine di questo campionato che sembrava interminabile per la mancanza di obiettivi, ma improvvisamente sono diventate poche, perché le speranze di tornare in ballo per un piazzamento Uefa, sono tornate incredibilmente a portata di mano. Ormai abbiamo imparato che fare calcoli non serve a niente, oltretutto qualche venticello proveniente dal nord ci porta fino a Firenze l’eco di due squadre (per l’appunto quelle milanesi) che non sarebbero così entusiaste all’idea di disputare i preliminari di Europa Legue… Sembra (sempre secondo i soliti spifferi) che le tournee internazionali per l’IFCC (il torneo che due anni fa vide impegnata anche la Fiorentina) siano più appetibili, soprattutto per il (torna)conto economico… Chissà se queste voci maligne sono vere, certo è che saggezza popolare vuole che quando tuona, da qualche parte piove…

Sonia Nuzzi