Fiorentina – Spal, un’attesa lunga 50 anni!

Domenica 15 aprile alle ore 12:30 Fiorentina e SPAL si affronteranno nella 32° giornata del campionato di serie A TIM.

A Firenze i precedenti ufficiali sono 17 con un bilancio di 10 successi viola, 5 pareggi e 2 affermazioni biancazzurre.

L’ultimo confronto assoluto risale al 5 maggio 1968 in serie A, terminato con il risultato di 2-0 per la Fiorentina grazie ai gol di Maraschi e De Sisti.

L’ultima delle due vittorie della SPAL è datata invece 16 aprile 1961; in quell’occasione i biancazzurri si imposero con un netto 3-0 firmato dalle reti di Bagatti, Novelli e Massei.

C’è molta curiosità intorno al nome della società ferrarese, un acronimo che ai più resta misterioso. Proviamo a ricostruirne l’origine.

Il nucleo originale di quella che sarebbe poi divenuta la “SPAL” vide la luce nel lontano 1907 per iniziativa di un sacerdote salesiano, Pietro Acerbis, all’epoca direttore dell’oratorio ferrarese situato in via Coperta. Acerbis fondò un circolo religioso-culturale dal nome Ars et Labor che successivamente, un paio d’anni dopo, a opera del nuovo direttore, divenne “Circolo Ars et Labor” e aggiunse alle attività artistiche anche quelle sportive, inizialmente atletica e ciclismo. 

I colori sociali adottati furono il bianco e l’azzurro, quelli dello stemma della congregazione dei Salesiani.

La sezione calcistica fu istituita nel 1912, quando il ramo sportivo si staccò dall’oratorio e si costituì in “Società Polisportiva Ars et Labor”.

Inizialmente la squadra di calcio fu conosciuta con il nome di Associazione Calcio Ferrara. Si dovette attendere il 1919 e la fine della Grande Guerra perché anche la sezione calcistica uniformasse il suo nome a quello di tutta la polisportiva, diventando così, per praticità, S.P.A.L.

La prima partita di calcio ufficiale giocata con la denominazione attuale fu SPAL – Triestina, terminata 1-4 e datata 16 giugno 1919.

Tanta storia dunque per la società emiliana, che però raramente  ha conosciuto le luci della ribalta. Ecco perché quest’anno e questo campionato di Serie A, sono vissuti a Ferrara come un evento lungo un anno.

Speriamo, se non altro per la simpatia che nutriamo verso mister Semplici (nella foto in…divisa bianco-azzurra), che il sogno Serie A prosegua a lungo, a partire però da lunedì prossimo!!!

 

Sonia Nuzzi