Fiorentina vs. Napoli: altro che “scansarsi”!

Fiorentina e Napoli si sono incontrate 134 volte nel campionato di Serie A.

La Fiorentina ha totalizzato 51 vittorie delle quali 35 in casa, il Napoli invece ne ha ottenute 45, di cui 15 in campo esterno. I pareggi sono 38; le reti 168 per i viola e 140 per i partenopei.

Il precedente incontro fra Fiorentina e Napoli è avvenuto al Franchi il 20 dicembre del 2016: finì con uno spettacolare 3-3, determinato da un rigore di Gabbiadini al 94’ dopo che la Fiorentina, per due volte in svantaggio, aveva prima pareggiato la situazione con una doppietta di Bernardeschi e poi era addirittura passata in vantaggio con un gol di Zarate all’82’.

Anche la penultima gara fra viola e azzurri si è conclusa con un pareggio: era il 29 febbraio 2016 e furono le reti di Alonso e di Higuaín a decidere la partita.

In precedenza (9 novembre 2014) fu il Napoli a vincere a Firenze per 1-0, in virtù del gol di Higuaín al 61′.

La Fiorentina non vince in casa contro il Napoli dal 28 gennaio del 2009, quando le reti realizzate da Santana e Montolivo resero vano il gol segnato da un “certo” Vitale per gli azzurri, fissando il risultato sul 2-1.

La gara con una maggiore differenza reti si verificò vent’anni fa, l’ormai  lontano 23 marzo 1998, quando i viola ottennero uno spettacolare 4-0, grazie alla doppietta di Batistuta e ai gol di Robbiati ed Edmundo. Altri tempi…

Questi i numeri.

Ma la partita fra Fiorentina e Napoli di domenica prossima vivrà di mille altri spunti: da una parte un Napoli lanciatissimo e mai come in questo momento convinto di poter agguantare lo scudetto dopo l’impresa di Torino; dall’altra una Fiorentina ferita, quasi depressa dopo gli ultimi tre risultati negativi, ma sicuramente non disposta a scansarsi per danneggiare la Juve, come qualche stupido buontempone ha ipotizzato, piuttosto decisa a vendere cara la pelle contro un’avversaria fortissima ma rivale acerrima sul campo.

Basterebbe ricordare una data: 4 maggio 2014, finale di Coppa Italia all’Olimpico di Roma proprio contro il Napoli… Chi c’era non potrà dimenticare il clima di terrore prima dell’inizio e di scherno dopo la fine… e non potrà neanche lontanamente pensare di regalare qualcosa al Napoli, sperando che a fermare la Juve ci pensi l’Inter…

Sonia Nuzzi