La cartolina di Sonia Nuzzi agli uomini mercato della Fiorentina

UNA CARTOLINA A… 15ª puntata – 16/01

 

Cari uomini di mercato viola,

ancora una volta ci state sorprendendo!

Le capacità di acquistare, ma anche di vendere, di Daniele Pradè ed Eduardo Macìa, sono ormai note a tutti, nell’ambiente calcistico, tanto da attirare l’attenzione di grandi club che hanno necessità di ripartire da zero o quasi. Ma constatare che ad ogni sessione di mercato i due “direttori” riescano a ribadire la loro astuzia e le loro capacità manageriali, ci da sempre un grande piacere!

Da quando sono arrivati loro ad occuparsi delle faccende tecniche viola, il volto della rosa è cambiato totalmente, solo capitan Pasqual e il rigenerato Vargas sono sopravvissuti allo tsunami provocato dalla “coppia d’oro” Daniele ed Eduardo, che ogni volta hanno saputo ritoccare e adeguare il gruppo di atleti concessi in dote a mister Montella.

Questa volta, francamente, l’impresa sembrava più ardua: dover rimpiazzare in modo inaspettato l’altra “coppia d’oro”, quella costituita “col botto” la scorsa estate mettendo insieme un artista del pallone di primo livello appena recuperato al calcio giocato (Giuseppe Rossi) a un teutonico ariete dell’area di rigore (Mario Gomez), in fretta e furia e in circostanze oggettivamente difficili, sembrava una “mission impossibile”!

E invece eccoli qui, i “magnifici 2”, prontissimi a sfoderare e in pochi giorni altri colpi di genio, frutto di rapidità di pensiero e sveltezza d’azione: gli arrivi, per ora, di Matri ed Anderson, hanno stupito tutti, a cominciare dai tifosi viola, abituati a mercati di riparazione di bassa lega.

Come ricorderanno bene i tifosi di memoria lunga, nel mercato di gennaio del ’98-’99, con la Fiorentina campione d’Inverno e lanciata verso il possibile terzo scudetto, a gennaio arrivò nientepopodimenochè FICINI!

Si, Fabrizio Ficini, una vita da mediano senza infamia e senza lode, chiamato a sostenere una squadra orfana per vari motivi di Edmundo e Batistuta e ovviamene incapace, da solo, a sostenere tale peso…

Oggi invece, gli arrivi di Matri ed Anderson già certi e altri che sentiamo arrivare nell’aria, danno grande speranza e rinnovato entusiasmo ad una piazza fino a pochi giorni fa affranta e scoraggiata dal nuovo infortunio di Pepito Rossi!

Grandi Pradè e Macìa, Firenze vi sarà sempre grata, e non ascoltare le sirene che arrivano da altre squadre: Firenze è unica, nel calcio e nella vita!

Con affetto

Sonia Nuzzi

Be the first to comment on "La cartolina di Sonia Nuzzi agli uomini mercato della Fiorentina"

Leave a comment

Your email address will not be published.