Viola a San Siro a caccia della 12ª (vittoria)!

Quello in calendario sabato pomeriggio sarà la sfida numero 157 tra le due squadre in Serie A, la n.79 se si considerano solo quelle giocate a Milano. Il parziale vede in vantaggio il Diavolo: le vittorie rossonere sono 47, mentre la Fiorentina ha espugnato Milano in appena 11 occasioni, con 20 pareggi. Il Milan ha vinto gli ultimi tre confronti giocati a San Siro: 2-0 nel gennaio 2016, 2-1 nel febbraio 2017 e 5-1 nello scorso maggio. L’ultimo pari (1-1) risale, invece, all’ottobre del 2014 e stoppò la serie positiva dei viola, con tre vittorie consecutive tra le stagioni 2011/2012 e 2013/2014. Un precedente che in casa Milan ricordano volentieri è quello del 28 aprile 1996, che sancì il 15esimo scudetto della storia rossonera: finì 3-1 con i gol di Savicevic, Baggio e Simone in rimonta dopo l’iniziale vantaggio della Fiorentina con la rete di Rui Costa. Curiosità: la Fiorentina è la squadra contro cui il Milan ha realizzato più gol in Serie A, 245 (1.6 a partita di media).

Il Milan ha vinto solo una delle ultime cinque partite: 2-1 al Parma che spicca in una serie di pareggi contro Lazio, Bologna e Torino e il  ko contro la Juventus.

I viola sono abbonati al segno X in trasferta. Pezzella e compagni hanno infatti pareggiato le ultime quattro gare di campionato lontane dal Franchi: solo una volta nella sua storia in Serie A i viola hanno pareggiato cinque volte di fila in  trasferta: nella stagione 1984/85.

I due calciatori da tenere maggiormente d’occhio arrivano dall’Argentina e vestono la maglia numero 9. Su sponda rossonera c’è un Gonzalo Higuain che ha voglia di tornare decisivo in campionato: il Pipita non trova il gol in Serie A dallo scorso 28 ottobre, quando firmò una rete nel 3-2 rossonero contro la Sampdoria nella decima di campionato. Da quella data, complice anche lo stop di due turni per l’espulsione rimediata contro la Juventus, il parziale dei centri con il Milan in campionato è fermo a 5. Contro i viola cercherà di interrompere un digiuno lungo quasi due mesi. La statistica è dalla sua: Higuain ha segnato un gol o servito un assist in sette delle ultime otto sfide di Serie A contro la Fiorentina (sei reti ed un passaggio vincente).

Sull’altra sponda, l’assenza di gol è un problema con il quale ha convissuto a lungo Giovanni Simeone, a secco per 10 incontri di fila prima di trovare due centri consecutivi, contro il Sassuolo prima e contro l’Empoli poi. Il rossonero porta bene al Cholito: è stato infatti l’autore dei due gol segnati dalla Fiorentina contro il Milan nella scorsa Serie A: 1-1 a Firenze e 1-5 a Milano.  Nella Fiorentina da viaggio, però, occhio anche a Marco Benassi: escludendo gli autogol, il centrocampista classe ’94 ha realizzato il 50% dei gol in trasferta della squadra di Pioli in questa Serie A (tre su sei).

S.N.